NORME DI PARTECIPAZIONE

 

DOVERI E RESPONSABILITA’

 

a) DOVERI E OBBLIGHI

1. Le Rappresentative ed i giocatori hanno il dovere dell’osservanza del Regolamento e delle Norme di partecipazione del “ Trofeo Giustizia di calcio a 8 – città di Rieti 2015” per ogni rapporto di natura agonistica, sociale ed economica.

2. Le Rappresentative ed i giocatori hanno l’obbligo di osservare un comportamento di lealtà sportiva dentro e fuori dal terreno di gioco e che non sia comunque lesivo per il Comitato Organizzatore, i suoi Organi Statuari e Quadri Tecnici. 3. Alle Rappresentative ed ai giocatori che non si attengono ai doveri e agli obblighi di cui ai primi due commi del presente articolo, saranno applicate sanzioni amministrative o disciplinari in relazione alla natura e gravità dell’inadempienza.

 

b) RESPONSABILITA’ DELLE SOCIETA’ E DEI GIOCATORI

1. Le Rappresentative sono ritenute responsabili, oltre che nei casi esplicitamente previsti dal seguente Regolamento, anche per i comportamenti dei propri giocatori, referenti, dirigenti e sostenitori a titolo di responsabilità oggettiva.

2. Le Rappresentative ed i loro referenti e/o dirigenti sono responsabili, oltre che alle infrazioni disciplinari dei propri tesserati, anche dei danni da quest’ultimi commessi a titolo di dolo alle persone e alle cose durante lo svolgimento delle gare e del comportamento dei propri sostenitori sul campo di gioco.

3. I giocatori rispondono direttamente delle infrazioni commesse ai regolamenti e altresì, a titolo di dolo o di colpa, se queste sono state perpetrate nei confronti di altri giocatori o di componenti dell’organizzazione, compresi i quadri arbitrali.

La non conoscenza del Regolamento e delle Norme di partecipazione emanate dagli Organizzatori del “ Trofeo Giustizia di calcio a 8 – città di Rieti 2015” non può essere invocata a nessun titolo.

 

TUTELA SANITARIA

 

I partecipanti dovranno essere in possesso di certificato medico di idoneità all’attività sportiva agonistica o non agonistica o certificato medico di sana e robusta costituzione rilasciato dal proprio medico di famiglia. E’ compito e responsabilità di ogni responsabile delle squadre accertarsi della idoneità fisica dei componenti della propria squadra.

 

REGOLAMENTO

Art. 1 - TEMPI E LUOGO DI SVOLGIMENTO DEL TORNEO

“ Trofeo Giustizia di calcio a 8 – città di Rieti 2015” sarà disputato, presso il Complesso Sportivo “Pattinodromo” sito in loc. Villa Reatina (RI), con inizio delle gare previsto per il giorno 23 maggio 2015 e si concluderà entro e non oltre il 14 giugno 2015 .

Tutte le gare verranno disputate presso il complesso Sportivo sopra citato, secondo il Calendario Gare che verrà trasmesso ad ogni singola Rappresentativa. A causa dei limitati tempi a disposizione, il Calendario Gare non potrà in nessun caso essere modificato, le partite non potranno essere né anticipate, né posticipate e neanche essere disputate su altri campi diversi da quello stabilito. Qualora venisse presentata eventuale richiesta d’inversione di gara, la stessa sarà valutata dal Comitato Organizzatore. Le squadre che aderiranno alla manifestazione, dovranno, laddove avessero particolari esigenze di servizio, rappresentarle in forma scritta al Comitato Organizzatore in sede d’iscrizione al Torneo, al fine di consentire di tenerle in considerazione del Calendario di gara e eventuale rielaborazione. Sarà cura del Comitato Organizzatore fare tutto il possibile per coincidere quelle eventuali esigenze e/o preferenze rappresentate da ogni singola squadra in ragioni di giorni ed orari della disputa della gara. Nei casi in cui ci fossero più squadre aventi le medesime esigenze e/o preferenze, in numero superiore agli spazi e alle condizioni possibili, sarà applicato un criterio di alternanza in modo che alla conclusione dell’attività tutte abbiano subito lo stesso disagio. Casi eccezionali ed imprevedibili saranno valutati al momento e ad insindacabile giudizio del Comitato Organizzatore.

 

Art. 2 - MODALITA’ D’ISCRIZIONE

a) L’iscrizione delle Rappresentative con il tesseramento dei giocatori e dei dirigenti devono essere effettuati entro e non oltre il 15/05/2015 (venerdì) agli organizzatori del Torneo CRUCIANI Fabio cell.3313709458 e RINALDI Massimo cell.347.1789179.

b) Ogni Rappresentativa dovrà riempire obbligatoriamente in ogni sua parte i vari moduli  allegati e restituire l’intera documentazione al Comitato Organizzatore.

c) Dovrà essere allegata al modulo di iscrizione anche la seguente documentazione: fotocopia leggibile di un documento d’identità personale valido di ogni singolo atleta e Dirigente e la copia del Tesserino di riconoscimento ministeriale o attestato di servizio comprovante la propria appartenenza al Comando o Corpo o Presidio o Stazione rappresentato dalla squadra; certificato medico valido ed idoneo per attività sportiva non agonistica originale o in copia, ad esclusione dei Dirigenti.

 

 

Art. 3 - QUOTE DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO

a) Ciascuna Rappresentativa deve versare la somma di 250,00 Euro (Euro DUECENTOCINQUANTA/00) come quota di partecipazione e per il contributo alle spese organizzative generali.

b) la quota di partecipazione dovrà pervenire agli Organizzatori entro la data del 15 aprile 2015.

 

Art. 4 - REQUISITI DEI GIOCATORI

a) Al Torneo possono partecipare, in qualità di giocatori, esclusivamente gli appartenenti delle Rappresentative delle Forze/Corpi iscritti pena l’esclusione o l’espulsione di tutta la squadra anche a torneo in corso.

N.B.: A tutte le rappresentative provinciali verrà data la stessa possibilità di inserire nella lista, max 4 atleti sempre facenti parte della stessa amministrazione/corpi partecipanti prestanti servizio fuori dalla provincia di Rieti.

 

b) Una copia degli elenchi e relativa documentazione di tutti i tesserati di ogni singola squadra sarà fornita, previo propria richiesta scritta, dagli Organizzatori a tutte le Rappresentative che vorranno prenderne visione anche al fine di verificare la regolarità dei requisiti presentati.

c) Il numero massimo di giocatori che ciascuna squadra potrà includere nella propria rosa è di nr. 16 (sedici) o 17(diciasette). Sono ammesse le sostituzioni come è in uso nelle gare di calcio a 5: per cui il giocatore sostituito può essere riammesso al gioco, previa sostituzione con un giocatore in campo, per tutte le volte che si riterrà opportuno.

d) ogni giocatore dovrà mantenere lo stesso numero di maglia per tutta la durata della competizione, nel caso in cui dovesse cambiare numero il responsabile della squadra interessata dovrà comunicarlo necessariamente prima dell’inizio della gara da disputare.

 

Art. 5 - FORMULA DI SVOLGIMENTO DEL TORNEO

La formula di svolgimento del Torneo sarà quella c.d. all’Italiana. La stessa prevedrà una fase iniziale di qualificazione a girone dove tutte le squadre, appartenenti al raggruppamento, si affronteranno tra loro in gare di sola andata. La seconda fase prevedrà le Semifinali e Finali con l’eliminazione diretta.

Le prime quattro squadre classificate del girone passeranno il turno accedendo alle fasi finali e si affronteranno tra loro: la 1^ squadra classificata del girone con la 4^ e la 2^ con la 3^. Le due perdenti si affronteranno tra loro per contendersi il 3° e il 4° posto mentre le due vincenti si contenderanno il 1° e il 2° posto e quindi la vittoria del Torneo. Nel girone di qualificazione la vittoria prevede l’attribuzione di 3 punti, il pareggio 1 punto, la sconfitta 0 punti. In caso di parità, per determinare la classifica finale del girone, si terrà conto dei seguenti criteri: risultati degli scontri diretti e miglior differenza reti (maggior numero di reti segnate, minor numero di reti subite). Nell’eliminazione diretta e quindi nelle fasi finali, in caso di parità alla fine del tempo regolamentare, si procederà direttamente con una sequenza di n. 8 rigori con prosecuzione ad oltranza, in caso di parità.

 

Art. 6 - LA GARA, LA LISTA DI GIOCO E LE RESPONSABILITA’ DEL DIRETTORE DI GARA

Le partite di calcio saranno divise in 2 tempi di 30 minuti ciascuno con un intervallo massimo di 5 minuti e saranno giocate secondo quanto previsto dal regolamento di gioco della F.I.G.C., fatta eccezione per le seguenti specifiche e/o deroghe:

• a causa dei tempi ridotti a disposizione tra una gara e l’altra, il tempo di attesa per l’inizio delle stesse non potrà essere superiore ai 5 minuti dall’orario indicato da calendario.

Il Direttore di gara, oltre a quanto precedentemente menzionato nel presente articolo, dovrà descrivere nel proprio referto quanto dovesse accadere nello svolgimento dell’incontro e fare cenno ai giocatori delle squadre che disputeranno lo stesso, le norme principali del regolamento di gioco della F.I.G.C e le relative deroghe costituite dal Comitato Organizzatore. Di seguito vengono indicate alcune di queste: • in caso di maglie uguali o facilmente confondibili, a giudizio dell'arbitro, sarà tenuta al cambio delle stesse la Rappresentativa (squadra) prima nominata nel calendario. Se la spettante non disporrà di una seconda muta dovrà indossare i fratini messi a disposizione dal gestore del campo; • i giocatori non potranno indossare oggetti pericolosi, compreso gioielli; l’equipaggiamento autorizzato sarà composto da maglietta - calzoncini - calzettoni - parastinchi - scarpe; • le sostituzioni saranno del tipo “volanti”, come nelle gare di calcio a 5 e dovranno avvenire esclusivamente davanti alle rispettive panchine (si precisa che il giocatore entrante dovrà fare il suo ingresso in campo nello stesso momento in cui l’altro starà uscendo e solo ed esclusivamente a gioco fermo, eventuale inosservanza sarà sanzionata dal Direttore di gara con l’ammonizione). Ogni giocatore potrà essere sostituito e rientrare in campo in un numero illimitato di volte, purché l’azione sia fatta secondo l’ordine e il modo richiesto; • sarà applicata la regola che sanziona, con una punizione a favore degli avversari, il retro passaggio effettuato passando il pallone con il piede al proprio portiere che la prende direttamente con le mani (in ottemperanza alle norme della F.I.G.C.); • la rimessa dalla linea laterale (cioè il fallo laterale) sarà effettuata con le mani, il giocatore dovrà posizionarsi nel punto esatto ove è uscito il pallone e con i piedi al di là della linea laterale (per la regolare esecuzione si applica le norme della F.I.G.C.); • sarà abolita la regola del fuorigioco. • Inoltre vengono indicati alcuni casi dove i concorrenti non verranno autorizzati dal Direttore di gara alla partecipazione dell’incontro :

a) Giocatore che non sarà presente nella lista d’iscrizione al Torneo (salvo modifiche approvate dal Comitato Organizzativo);

b) Giocatore il cui documento non sarà sufficientemente leggibile o visibile la foto (il problema potrà essere risolto con altro documento originale valido);

c) Giocatore che non sarà incluso nell’elenco ufficiale; d)Giocatore che non sarà in possesso di alcun tipo di documento di riconoscimento e non personalmente conosciuto dagli Organizzatori.

Nel recinto di gioco dovranno essere ammessi, dal direttore di gara, solo ed esclusivamente coloro i quali, in veste di calciatori, tecnici e/o dirigenti, abbiano sottoscritto la lista della gara (comprensiva dell’assunzione di responsabilità), vietando altresì la presenza di minori. Il Direttore di Gara che non garantirà il rispetto di tali disposizione, si assumerà automaticamente ogni tipo di responsabilità conseguente alla presenza di soggetti non autorizzati.

 

Art. 7 - LA DISCIPLINA ED I COMUNICATI

Sarà cura del direttore di gara gestire azioni ed interventi irregolari e sanzionarli, quando necessario, con giusti e proporzionati provvedimenti disciplinari. Vengono di seguito indicate alcune possibili sanzioni disciplinari inerenti anche le semplici infrazioni di gioco: • l’eventuale decisione arbitrale di ammonizione nei confronti di un giocatore che commette un’infrazione di gioco, deve essere considerata compiutamente sanzionata alla conclusione della gara stessa; • il giocatore sanzionato con l’espulsione, in qualsiasi momento di una gara, non potrà giocare la successiva. • l’ammonizione singola, comminata ad un calciatore, non sarà sommata con quelle eventuali di altre gare (naturalmente la doppia ammonizione in una stessa gara origina l’espulsione). I casi di particolare violenza sia fisica che verbale saranno trattati dal Comitato Organizzatore nel rispetto delle Sanzioni Disciplinari relativo al Torneo. In questa sede saranno esaminati molto attentamente i fatti ed alla fine sarà emesso un verdetto votato dalla maggioranza dei presenti del Comitato Organizzatore (i referenti delle due squadre interessate, se presenti, non prenderanno comunque parte al voto). Tutte le squadre dovranno accettare incondizionatamente la decisione votata dalla maggioranza. In caso contrario la squadra sarà espulsa dal Torneo.

Nell’esaminare i fatti sarà rigidamente eseguita la seguente procedura: gli Organizzatori presiederanno la riunione che inizierà descrivendo esclusivamente l’evoluzione dei fatti, quindi la parola passerà all’arbitro, poi al rappresentante della squadra, il cui giocatore è reo del fatto, infine, al rappresentante della squadra avversaria che ha subito il fatto. Conclusa la parte illustrativa degli eventi, i responsabili delle squadre, coordinati dal Comitato Organizzatore, avranno la facoltà di proporre un’adeguata sanzione, quindi si andrà a votazione e verrà applicata quella scelta dalla maggioranza. Dopo ogni giornata giocata, sul sito del torneo, saranno consultabili i risultati ufficiali, la classifica aggiornata delle squadre, dei marcatori e le eventuali disposizioni disciplinari e operative. La squadra che per due volte è responsabile del mancato svolgimento della gara E’ ESPULSA DAL TORNEO senza che abbia diritto ad alcun rimborso, anche parziale, della quota che sarà utilizzata a compensare le spese del torneo.

In caso di squadra espulsa, a qualsiasi titolo, saranno annullati i punti in classifica maturati e relativi alle gare disputate contro la stessa, come se non avesse mai partecipato all’attività, insieme all’annullamento dei punteggi relativi ai premi individuali (es.: capocannoniere…).

 

Art. 8 - RESPONSABILITA’ CIVILE E PENALE

Essendo questo Torneo un’attività organizzata tra squadre prive di ogni personalità giuridica, ciascuno dei giocatori partecipanti sarà responsabile di ogni propria azione, sia colposa che premeditata e delle eventuali conseguenze (infortuni o danni) che ne deriveranno sia per la propria che per l’altrui incolumità. A prova dell’effettiva conoscenza e della conferma di quanto precedentemente illustrato, tutti i giocatori dovranno firmare una dichiarazione collettiva (vedi Moduli allegati ) in cui dichiareranno la totale conoscenza, l’approvazione ed il rispetto del presente Regolamento e delle Norme di partecipazione e di tutti gli effetti possibili conseguenti alla propria libera, volontaria ed incondizionata partecipazione all’attività in oggetto, assumendosi tutte le consequenziali possibili responsabilità che ne potrebbero derivare. Il giocatore che non avrà sottoscritto quanto sopra indicato non sarà autorizzato dagliOrganizzatori a partecipare al Torneo. Gli Organizzatori del Torneo declinano ogni responsabilità per infortuni e/o danni derivanti dallo svolgimento delle gare. Le Rappresentative che direttamente o attraverso i suoi partecipanti (compresi i dirigenti accompagnatori) si renderanno responsabili di danni alle autovetture degli arbitri o di altre persone partecipanti al torneo, a qualsiasi parte strutturale o cose dell’impianto sportivo ed altro, dovranno risarcire per intero quanto arrecato, previo l’esclusione dal Torneo e denunciati all’Autorità Giudiziaria competente.

 

Art. 9 - ELENCO TROFEI

 

1. COPPA CAPOCANNONIERE (giocatore che realizzerà più reti nel corso del Torneo)

2. COPPA MIGLIOR PORTIERE (*)

3. COPPA MIGLIOR GIOCATORE (*)

4. COPPA 7° CLASSIFICATO

5. COPPA 4° CLASSIFICATO

6. COPPA 3° CLASSIFICATO

7. COPPA 2° CLASSIFICATO

8. COPPA 1° CLASSIFICATO - VINCITORE DEL TORNEO

 

(*) N.B.: Al termine di ogni gara, con la compilazione di un apposito modulo fornito dagli Organizzatori, verranno giudicati i migliori giocatori dell’incontro. Il Responsabile e/o Referente di ciascuna Rappresentativa, l’arbitro ed il pubblico segnaleranno, al Comitato Organizzatore, il miglior giocatore “Avversario” .

I Riconoscimenti assegnati ad ogni singolo incontro, alla fine del Torneo, verranno sommati e colui il quale avrà ricevuto più segnalazioni, verrà premiato miglior giocatore . Il riconoscimento di miglior portiere sarà invece assegnato in base al voto dato dall’arbitro, dalla squadra avversaria e dal pubblico a termine di ogni incontro a cui verrà sottratto il valore di 0,5 per ogni rete subita ed aggiunto il valore di 1 per ogni rigore parato (nei tempi regolamentari).

N.B.: in caso il miglior giocatore, il miglior portiere e il capocannoniere a fine torneo abbiano parità di valutazione sarà premiato il giocatore che avrà ottenuto il miglior piazzamento con la propria rappresentativa nel torneo.

Allo scopo di rendere a tutti i giocatori e alle dirigenze delle Rappresentative che parteciperanno al Torneo ulteriori stimoli ad un comportamento ancora più leale, confacente e quindi conforme allo spirito d’iniziativa ed ai valori con i quali è stato ideato il Torneo.

 

Art. 10 - SANZIONI DISCIPLINARI 2015

1. Giocatore con documenti e/o attestati falsi fatto giocare comporterà - Perdita della gara a cui il giocatore ha partecipato; - Penalizzazione di 3 punti in classifica generale per ciascuna gara a cui il giocatore ha partecipato; - Esclusione dell’intera rappresentativa dal torneo come precedentemente specificato.

2. I giocatori espulsi direttamente durante la fase di gioco o alla fine, dovranno considerarsi squalificati per 1 (uno) turno, salvo ulteriori aggravi del giudice sportivo, che saranno diffusi attraverso i comunicati ufficiali. I giocatori che totalizzeranno 2 (due) ammonizioni nella stessa gara devono considerarsi squalificati per 1 (una) turno, salvo ulteriori aggravi del giudice sportivo, che saranno diffusi attraverso i comunicati ufficiali. Se un giocatore viene espulso successivamente ad una prima ammonizione, la stessa è da considerarsi non valida a tutti gli effetti e quindi decadrà, ma verrà assegnato 1 (una) turno di squalifica..

3. Gara non disputata per responsabilità di una delle due squadre:

- Perdita della gara con risultato di 0 – 3; - Penalizzazione di n. 3 punti nella classifica generale; N.B.: tali sanzioni sono da applicarsi ad entrambi le Rappresentative nel caso in cui la responsabilità sia da addebitarsi ad entrambi.

 

10. Violazioni regolamentari

- Somma di due ammonizioni nella stessa gara, Proteste nei confronti dell’arbitro, Atteggiamenti ironici nei confronti dello stesso, Parole oltraggiose, linguaggi scurrili, espressioni offensive ed irriverenti (c.d. bestemmiee/oblasfemie) ripetute e continuate ……………………    1 giornata

- Scorrettezze nei confronti dell’avversario……………….………..….2 giornate

- Fallo di reazione (in azione di gioco)………………...……...…….……3 giornate

 

11. Comportamenti antisportivi:

- Offese……………………………………………................………..…….2 giornate

- Offese ripetute e continuate…………………….……………….……...3 giornate

- Atteggiamenti intimidatori o minacciosi………………………………4 giornate

 

12. Comportamenti violenti in azione di gioco:

- Atti di violenza semplice (calcio, schiaffo, gomitata, testata, pugno, sputo, etc..) o posti in essere con corpi non contundenti, Reazione violenta ad un atto violento subito, Reazione violenta ad una scorrettezza subita…………………………............................................................5 giornate

 

13. Comportamenti violenti non in azione di gioco:

- Atti di violenza semplice (calcio, schiaffo, gomitata, testata, pugno, sputo, etc..) o posti in essere con corpi non contundenti, Reazione violenta ad un atto violento subito, Reazione violenta ad una scorrettezza subita, Atti di violenza con corpi contundenti, Aggressione…………....................6 giornate

 

Nei casi in cui i comportamenti violenti coinvolgano più di un giocatore/allenatore o dirigenti della medesima Rappresentativa o siano commessi contro l’arbitro, le sanzioni possono essere aumentate fino al 100% o alla totale esclusione dal Torneo.

Il presente documento costituito da numero illustra le Norme di partecipazione e il Regolamento del “Trofeo Giustizia di calcio a 8 – città di Rieti 2015”, viene visionato, approvato e sottoscritto dalla squadra partecipante di seguito indicata: N.B. vengono allegati allo stesso i Moduli allegati occorrenti ai fini dell’iscrizione (vedi di seguito Promemoria Riepilogativo).

Rieti, ___________________

Il Referente della squadra denominata ________________________________________________________

nella persona di ____________________________________________.

Il Responsabile e/o Referente

______________________________________

GI ORGANIZZATORi:

RINALDI Massimo

CRUCIANI Fabio

 

PROMEMORIA RIEPILOGATIVO

 

1. Prendere attentamente visione del Regolamento e delle Norme di partecipazione inerente il “Trofeo Giustizia di calcio a 8 – città di Rieti 2015” e sottoscrivere la parte interessata (spazio riservato alla fine del Regolamento);

 

2. Raccogliere le generalità di ciascun giocatore, allenatore e dirigente componente della propria squadra, le copie del tesserino di riconoscimento o attestato di servizio degli stessi, comprovante la propria appartenenza al Comando, Corpo, Presidio o Stazione;

 

3. Raccogliere i certificati medici validi in originale o in copia (sono esonerati i allenatori e dirigenti);

 

4. Compilare in ogni sua parte il Modulo allegato, inerente l’elenco dei giocatori con i relativi dati personali ed allegare allo stesso quanto richiesto nei punti 2 e 3;

 

5. Prendere visione di quanto menzionato nel Modulo allegato, inerente la

Dichiarazione di esonero da ogni responsabilità e di autorizzazione al trattamento dei dati personali, compilarlo in ogni sua parte e sottoscriverlo;

 

6. Compilare il Modulo allegato, inerente l’iscrizione al “ Trofeo Giustizia di calcio a 8 – città di Rieti 2014”.

 

7. Trasmettere quanto prima e nei termini richiesti la modulistica e la documentazione richiesta nei punti precedenti; 8. Effettuare il versamento di 250,00 Euro (quota di partecipazione) direttamente agli Organizzatori entro e non oltre la data stabilita.

 

 

RICORDANDO IL FINE BENEFICO DELLA MANIFESTAZIONE DURANTE LA STESSA SARA’ EFFETTUATA ANCHE UNA LOTTERIA DI BENEFICENZA CON SIMPATICI PREMI… TUTTO IL RICAVATO AL NETTO DELLE SPESE SARA’ INFATTI DEVOLUTO IN BENEFICENZA A FAVORE DELLA ASSOCIAZIONE ONLUS ALCLI “GIORGIO E SILVIA”PER LA LOTTA CONTRO LE LEUCEMIE E NEOPLASIE DELL’INFANZIA E DELL’ADULTO.